Carpaneto-San Giorgio, Trespidi scrive al Ministero: “Concludere gli espropri”

30 dicembre 2013

tangenziale di san giorgio

Il presidente della Provincia di Piacenza Massimo Trespidi ha inviato questa mattina al ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Maurizio Lupi e al direttore della struttura di vigilanza sulle concessioni autostradali (Dipartimento per le Infrastrutture, gli affari generali ed il personale del ministero) Mauro Coletta una nota che ufficializza l’anticipazione – da parte dell’Amministrazione provinciale – dei fondi necessari al completamento della procedura espropriativa relativa alla realizzazione della tangenziale tra Carpaneto, San Giorgio e la frazione di Crocetta (variante su nuova sede alla strada provinciale 6 di Carpaneto).

Così come approvato durante il Consiglio provinciale dello scorso novembre in fase di assestamento del bilancio, l’Amministrazione ha deciso di farsi carico – al fine di non incorrere nella scadenza dell’efficacia della pubblica utilità – dell’anticipazione delle risorse, pari a 400mila euro, che si sono rese necessarie per integrare il fondo destinato alle acquisizioni dei terreni. Il termine ultimo per l’emanazione dei decreti di esproprio era stato infatti fissato, a seguito di una proroga disposta nel 2012, al 20 novembre 2014. “La Provincia – sottolinea Trespidi – ha scelto di utilizzare temporaneamente risorse proprie al fine di garantire il rispetto dei tempi ed evitare il rischio di possibili maggiori costi. Ora si attende di conoscere dal ministero, che ha ricevuto da Autostrade Centro Padane Spa la consegna delle opere di investimento, modalità e tempi del rimborso delle somme anticipate. Con questa operazione, che conferma di fatto l’utilità della nuova infrastruttura, la Provincia ha inteso dimostrare la propria vicinanza al territorio pur non trattandosi di un atto dovuto. La somma anticipata rappresenta tutto quello che la Provincia può fare sostituendosi al nuovo concessionario (ancora da individuare): ricordo che – sulla base della convenzione sottoscritta nel 2006 – il ruolo della Provincia consiste unicamente nell’espletamento delle procedure di esproprio e nella futura gestione della nuova infrastruttura. Preciso infine che la Provincia si impegna a rendicontare le spese effettivamente sostenute entro il 20 novembre 2014”.

L’Amministrazione provinciale ha già proceduto all’emanazione dei decreti di esproprio relativi ai terreni i cui proprietari hanno già ricevuto il saldo dell’indennità espropriativa.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca

NOTIZIE CORRELATE