Piacenza

“Offro stanza per 15 euro a notte”. Piacentini s’improvvisano albergatori

31 dicembre 2013

Casolare in collina

C’è chi offre un semplice posto letto in una camera condivisa a Fiorenzuola, chi mette a disposizione un loft con vista meravigliosa sulla città e chi propone un affascinante casale in pietra di Vernasca; sempre più persone si lanciano nel turismo, ma non sono tutti professionisti del settore, bensì semplici “ospiti”, piacentini che tentano di far “fruttare” un’abitazione disabitata o il loro stesso appartamento, in alternativa alla fase critica del mercato immobiliare e alla crisi economica.

A creare l’opportunità, come sempre più spesso accade, è il web; siti specializzati si occupano di pubblicare l’annuncio – con foto, descrizione, date disponibili e numero di posti letto indicati dall’offerente – visibile in tutto il mondo.

Rispetto alla tradizionale proposta di affitto il viaggiatore può fermarsi anche solo per una notte, esattamente come avviene in albergo, in bed and breakfast o agriturismo, a loro volta inseriti nelle offerte e correlati dalle recensioni dei visitatori.

Decine gli host sparpagliati sul territorio piacentino; il prezzo è per tutte le tasche e tutte le soluzioni.

Si oscilla dai 15 euro a notte per una stanza a Roveleto di Cadeo, fino a 999 euro per un solo giorno in una dimora di lusso, immersa nel verde delle colline di Borgonovo.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Economia e Politica Piacenza Provincia Video Gallery