Piacenza

Mazze da baseball e bottigliate: prima rissa del 2014 in via Pozzo

1 gennaio 2014

Rissa in via Pozzo (9)-800

Colombiani ed ecuadoriani: queste le nazionalità del gruppo di quattro persone che, quest’oggi poco dopo le 14, hanno scatenato l’inferno in via Pozzo. Una maxi rissa che ha coinvolto pure una giovane donna incinta al secondo mese di gravidanza e che si trova ora in pronto soccorso per ricevere le cure del caso. Nessuno dei quattro feriti versa in gravi condizioni. Tutto ciò, nonostante nel corso della rissa, scatenata da un gruppetto di ragazzi entrati all’interno di un locale con il chiaro intento di creare grattacapi agli avventori, abbiano utilizzato bottiglie rotte. Sembra ci siano vecchi rancori alla base della zuffa, durante la quale è pure spuntata una mazza da baseball.
Di certo non il modo migliore per iniziare l’anno per i residenti della zona che hanno, ancora una volta, raccontato il loro disagio a fronte dei continui episodi di violenza e inciviltà nella zona.

Aggiornamento delle 16.30
Emergono ulteriori dettagli riguardo alla rissa scoppiata nel primo pomeriggio di oggi in via Pozzo. Pare che i protagonisti si siano affrontati in maniera paurosamente violenta, addirittura sarebbero state utilizzate mazze da baseball e bottiglie rotte. Danni anche ad una vetrina di un negozio. Sul posto gli agenti di polizia e i carabinieri, oltre ad alcune pattuglie della polizia municipale che oltre a intervenire hanno anche chiuso al traffico la via per oltre un’ora. Alcune persone sarebbero state portate via dalla forze dell’ordine.

Pare che la rissa sia partita all’interno di un bar frequentato da ecuadoriani e si sia poi trascinata in strada. Residenti inferociti per l’ennesimo episodio di questo tipo che scoppia nella zona.

Notizia delle 16
Il primo giorno dell’anno fa già registrare la prima rissa nella zona di via Roma: poco dopo le 14 infatti, in via Pozzo, un gruppetto di ragazzi, sembra tutti quanti di origini sudamericane, sono venuti alle mani. Pugni e calci piuttosto violenti ma, fortunatamente, che non hanno lasciato segni particolarmente gravi ai danni dei protagonisti. Tre di loro sono dovuti ricorrere alle cure del pronto soccorso per ferite ed escoriazioni. Ancora sconosciute le cause che hanno innescato l’episodio.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Foto Gallery Piacenza

NOTIZIE CORRELATE