Val D'Arda

Ex gioielliere di Carpaneto uccide la moglie in coma e poi si spara

2 gennaio 2014

Omicidio-suicidio in clinica: medici, lei cosciente e vigile

Un ex gioielliere di Carpaneto ha ucciso la moglie in coma e si è poi sparato di fronte al corpo senza vita della consorte. La tragedia si è consumata questa mattina in una clinica di Paderno Dugnano, in provincia di Milano, dove la donna era ricoverata a seguito di una grave ischemia cerebrale avuta due mesi fa.
A commettere il fatto è stato Giancarlo Bocciarelli, pensionato di 76 anni, originario di Milano come la moglie Anna, di 79. La coppia risiedeva da tempo nella nostra provincia, a Rezzano di Carpaneto. Dopo aver sparato al cuore della donna, l’ex gioielliere le ha deposto sul petto un mazzo di fiori, prima di puntare la pistola contro se stesso. Pare che l’uomo fosse molto provato psicologicamente dalla situazione in cui versava la consorte.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Foto Gallery Val D'Arda

NOTIZIE CORRELATE