Crocione di Gerbido, 120 firme contro il nuovo percorso del bus

04 Gennaio 2014

foto (13)

Da martedì gli abitanti di Crocione di Gerbido dovranno camminare per oltre un chilometro per raggiungere la fermata del bus più vicina. Il nuovo percorso della linea 9, infatti, non prevede più il passaggio nella piccola frazione, che ospita una ventina di case e alcune imprese. I cittadini, quindi, dovranno andare fino a Gerbido, superando tra l’altro il cavalcavia dell’autostrada. Impresa non proprio agevole per la quarantina di residenti, in gran parte anziani. “Abbiamo convissuto per anni con strade dissestate, buche, pozzanghere grandi come laghi, la presenza di prostitute, l’inquinamento dell’autostrada – affermano gli abitanti – e adesso ci tolgono anche l’unico servizio pubblico che avevamo? Inaccettabile”.

Va un po’ meglio a chi abita in via del Nizzolaro: anche lì le due fermate del bus saranno eliminate, ma il percorso da compiere per arrivare a quella di Gerbido è “solo” di 500 metri in più.

I residenti hanno quindi raccolto e consegnato all’amministrazione comunale 120 firme in cui chiedono al Comune, a Tempi Agenzia e a Seta di rivedere la decisione e di ripristinare al più presto le due fermate.

foto (16) foto

© Copyright 2021 Editoriale Libertà