Bersani, quattro ore sotto i ferri. “Intervento riuscito”

05 Gennaio 2014

20140105-133037.jpg

È stato diramato dal reparto di neurochirurgia dell’ospedale di Parma il bollettino ufficiale relativo all’esito dell’intervento chirurgico cui è stato sottoposto Pierluigi Bersani.
“È da poco terminato l’intervento di occlusione dell’aneurisma cerebrale – recita il comunicato – che aveva provocato l’emorragia subarcnoidea. L’intervento, durato circa tre ore, è stato effettuato dal dottor Ermanno Giombelli e dalla sua equipe e si è concluso positivamente intorno alle 22 di oggi. Le condizioni del paziente sono stabili e la prognosi, al momento, rimane riservata. Seguirà un bollettino medico nella tarda mattinata di domani”.
Secondo quanto raccolto nelle ultime ore, si è trattata di una emorragia di terzo grado su quattro nella scala di riferimento quella che ha colpito il politico piacentino, mentre il rischio del danno neurologico è di due su cinque. L’intervento chirurgico al quale è stato sottoposto è considerato assai complesso.
Pierluigi Bersani, nelle prossime ore, sarà tenuto sotto strettissima osservazione: il rischio maggiore è rappresentato dal cosiddetto vasospasmo, anche se le complicanze vascolari vanno tenute sotto controllo per 10 giorni. L’ex segretario del Pd però, non ha mai perso conoscenza e si tratta di un elemento considerato in maniera assai positiva dai medici che potranno sciogliere la prognosi non prima di 72 ore. Ora Bersani si trova ricoverato in rianimazione e già stanotte sarà sottoposto ad un’ulteriore tac di controllo.

AGGIORNAMENTO
È terminato l’intervento cui è stato sottoposto Pierluigi Bersani questa sera: entrato in sala operatoria alle 18, l’operazione chirurgica, condotta dall’equipe guidata dal primario di neurochirurgia dell’ospedale di Parma Ermanno Giombelli, si è conclusa dopo quasi quattro ore. È atteso entro mezzanotte il bollettino medico ufficiale.
Abbiamo contattato telefonicamente Paola De Micheli che ha confermato il buon esito dell’intervento:”L’operazione è tecnicamente riuscita – ha detto l’onorevole piacentina del Pd in contatto diretto con la famiglia -, ora non resta che attendere l’evolversi della situazione”.

AGGIORNAMENTO: EMORRAGIA CEREBRALE , PIERLUIGI BERSANI È SOTTO I FERRI
Pierluigi Bersani si trova sotto i ferri: sarà necessario operare un intervento chirurgico che si preannuncia di alcune ore. Sarà il primario della neurochirurgia dell’ospedale di Parma, Ermanno Giombelli, a dirigere l’operazione.

AGGIORNAMENTO: PROBABILE L’INTERVENTO CHIRURGICO IN SERATA
I medici dell’ospedale di Parma comunicheranno ufficialmente solamente in serata le condizioni di salute di Pierluigi Bersani, ma pare confermato che a seguito degli ultimi accertamenti diagnostici abbiano deciso di operarlo per l’emorragia cerebrale che lo ha colpito. A quanto pare però le condizioni del politico piacentino non sono definite critiche.

IL PORTAVOCE: “LIEVE EMORRAGIA, MA NESSUN DANNO NEUROLOGICO – Pare giungano notizie incoraggianti sullo stato di salute di Pierluigi Bersani. Il suo portavoce Stefano Di Traglia ha dichiarato che l’ex segretario del Pd “ha avuto una lieve emorragia cerebrale, ma per fortuna sembra senza conseguenze serie dal punto di vista neurologico”.
Bersani, 62 anni, è cosciente, ma sotto stretta osservazione da parte dei medici del reparto di Neurochirurgia dell’ospedale di Parma: la prognosi è riservata.
Le ultime notizie riferiscono di un esame angiografico a cui Bersani è stato sottoposto per permettere ai medici di decidere se e come eventualmente intervenire sull’emorragia cerebrale che lo ha colpito.
Tantissime telefonate ai centralini dell’ospedale da parte di cittadini preoccupati sulle condizioni di Bersani.

TANTI MESSAGGI DI SOLIDARIETÀ PER BERSANI – Tanti i messaggi di solidarietà pubblicati sui social network da parte di numerosi politici e indirizzati all’ex segretario del Pd. “Un abbraccio fortissimo a Pier Luigi Bersani”, è il tweet che Matteo Renzi ha indirizzato al suo predecessore. Parole di auguri e di incoraggiamento sono arrivati anche dal premier Enrico Letta, da Angelino Alfano, Piero Grasso, Antonio Di Pietro, Piero Fassino, Ignazio Marino, Maria Stella Gelmini, Maurizio Gasparri e dalla deputata piacentina Paola De Micheli.
Anche il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano si è informato sullo stato di salute del piacentino.

Il segretario provinciale del Pd Gianluigi Molinari ha espresso a Bersani e alla sua famiglia “un grande abbraccio a nome di tutti i democratici piacentini”. Auguri anche dal sindaco Paolo Dosi e dal presidente della Provincia Massimo Trespidi.
Messaggio di incoraggiamento anche dalla segreteria provinciale della Lega Nord.

GRAVE MALORE PER PIERLUIGI BERSANI, TRASFERITO ALL’OSPEDALE DI PARMA
L’ex segretario del Pd, il piacentino Pier Luigi Bersani, è stato colpito questa mattina intorno alle 11 da un grave malore e dopo il ricovero all’ospedale di Piacenza e una tac è stato disposto il suo trasferimento a bordo dell’eliambulanza al nosocomio di Parma. Dalle prime informazioni sembra che l’ex ministro abbia accusato un’aneurisma cerebrale, ma non avrebbe mai perso conoscenza.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà