Oltre al bottino, i ladri portano via il cane malato. L’appello dei padroni

06 Gennaio 2014

20140106-024517.jpg

È un appello in piena regola quello della famiglia Agazzi di Pontenure. Il loro cane, Silvio, razza Chihuahua (nella foto), affetto da epilessia e costretto ad ingerire quotidianamente una particolare medicina, è finito nel bottino dei ladri che hanno fatto visita ad una casa di Valconasso nella serata di sabato.
“Silvio deve assumere giornalmente 15 milligrammi di Luminale o, in alternativa, di Gardenale per poter restare in vita – hanno detto i proprietari dell’animale -: facciamo dunque un appello affinché ci venga restituito il cane e che chiunque ora lo abbia con sé, provveda alla somministrazione del salva vita”.
Un furto in abitazione per il quale è stato lanciato l’allarme sabato sera poco dopo le 18: è stato il figlio dei signori Agazzi ad udire rumori sospetti poco dopo aver fatto ritorno in casa. E quei rumori si sono rivelati prodotti dai “topi d’appartamento” che, prima della fuga nei campi, con il cane, sono riusciti sottrarre un ingente bottino. Oro, vassoi d’argento, gioielli, 500 euro in contanti e pure una bici da corsa. Oltre a Silvio, ovviamente.
Sono intervenuti sul posto i carabinieri di San Giorgio, ma sono gli agenti dell’Arma di Pontenure che stanno ora portando avanti le indagini sul singolare episodio.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà