Caritas, confermati i tagli europei: stop a 100.000 euro di alimentari

07 Gennaio 2014

Caritas 2 (3)-800

Nel 2014 la Caritas di Piacenza dovrà fare a meno di oltre 100mila euro di prodotti alimentari a lunga conservazione. A tanto valevano le donazioni di Agea: “La comunità europea – ha spiegato il direttore Giuseppe Chiodaroli – ha tagliato i contributi, per l’Italia si tratta di una perdita notevole, pari ad alimenti del valore complessivo di 100 milioni, 100mila dei quali nella sola Piacenza”.
La speranza è quindi quella di incrementare le donazioni private con l’auspicio che i tavoli avviati sul piano nazionale possano introdurre nuovamente questi aiuti: nel periodo festivo la sensibilità della cittadinanza piacentina ha dato una grossa mano alla Caritas. “Sono tantissime le iniziative organizzate per venirci incontro, da concerti a raccolte fondi, è stato un Natale – ha commentato Chiodaroli – all’insegna della solidarietà”.
Intanto prosegue a pieno ritmo l’attività del laboratorio delle volontarie e di quattro donne destinatarie delle borse lavoro: le loro creazioni, soprattutto in campo vestiario, sono utili sia per nutrire il guardaroba a disposizione dei più bisognosi sia per allargare l’offerta dell’Altra Vetrina, il negozio solidale che ha sede nel centro di via Giordani.
Nel corso di quest’anno verrà avviato anche un laboratorio di piccola falegnameria.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà