Venditori abusivi di verdura invadono il centro nei giorni di mercato

11 Gennaio 2014

venditore abusivo

Da qualche settimana durante i giorni di mercato il centro storico di Piacenza è “invaso” da una squadra di stranieri, probabilmente indiani, che vendono verdura per strada. “Sono abusivi”, denunciano i commercianti della zona. Effettivamente i diretti interessati, che si dicono parte di una organizzazione che li manda nella nostra città direttamente da Milano con un furgoncino parcheggiato a ridosso del centro, confermano di non avere nessuna autorizzazione e di adottare un metodo preciso per sviare i controlli delle forze dell’ordine: “Ci fermiamo in un punto solo per 20 minuti – rivela un venditore che è solito stazionare tra via XX Settembre e piazza Duomo – poi facciamo un giro e dopo poco ritorniamo lì. Se da lontano vediamo un vigile o un poliziotto ci allontaniamo, per il momento nessuno ci ha mai fermato”.

La polizia municipale conferma di aver effettuato una serie di controlli, senza però aver mai pizzicato gli abusivi sul fatto. Le lamentele dei commercianti in regola paiono giustificate: oltre a non avere l’autorizzazione al commercio, questi stranieri applicano anche prezzi fuori mercato. “Dieci carciofi per soli 3 euro”, ripetono insistentemente ai passanti. Senza ovviamente rilasciare alcuno scontrino al momento della vendita.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà