Poliziotti a processo, parla la difesa: gli avvocati chiedono l’assoluzione

16 Gennaio 2014

tribunale2

“Chiediamo l’assoluzione perché il fatto non sussiste”. È la richiesta dell’avvocato Angela Pennetta, difensore dell’assistente di polizia Luciano Pelilli: “Ha preso parte agli appostamenti, ma non sapeva ci fossero passaggi di droga e di fatto in alcune intercettazioni emerge così come nelle dichiarazioni degli altri indagati” ha aggiunto il legale.
Prosegue dunque il processo ai quattro poliziotti e al pensionato accusati a vario tipo di spaccio di droga e di altri reati gravi emersi nella maxi inchiesta dei carabinieri.
Dopo la requisitoria del pubblico ministero Michela Versini, che aveva chiesto pesanti condanne con pene dai 7 ai 12 anni, oggi hanno parlato i legali difensori degli imputati Pelilli e del pensionato finito in manette. Andrea Perini, legale di quest’ultimo ha chiesto l’assoluzione, senza però voler aggiungere dichiarazioni. L’udienza è stata aggiornata al 30 gennaio quando interverranno i difensori degli altri tre agenti di polizia.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà