Provincia

Traffico di gasolio rubato tra Piacenza e Milano, due arresti

16 gennaio 2014

furto gasolio

Traffico di carburante rubato: due persone sono state intercettate dai carabinieri mentre, in un capannone dell’area industriale di Caorso, si “passavano” circa settecento litri di gasolio. Si tratta di due soggetti di origine romena; il primo è un 41enne, autista di una ditta milanese, mentre l’acquirente è un operaio 52enne domiciliato a Caorso.
L’operazione dei carabinieri della compagnia di Monforte (Milano), con la collaborazione dei carabinieri della compagnia di Fiorenzuola, è scattata l’altra notte dopo una lunga attività d’indagine, iniziata mesi fa in seguito alle “misteriose sparizioni” di gasolio, denunciate da un’azienda di autotrasporti lombarda. Notevole l’importo complessivo degli ammanchi, stimato in circa 200mila euro. Le indagini sulla “tratta” di carburante hanno condotto i carabinieri fino al magazzino situato nella zona del comune di Caorso, dove hanno eseguito l’arresto in flagranza di reato dei protagonisti dello scambio, con l’accusa di furto e ricettazione.
I due soggetti sono stati condotti nella camera di sicurezza della caserma di Fiorenzuola fino al processo per direttissima che si è tenuto questa mattina al Tribunale di Piacenza: i due, incensurati, hanno patteggiato a quattro mesi, pena sospesa.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Provincia Video Gallery

NOTIZIE CORRELATE