Pediatria, un nuovo monitor donato da tre Lions Club piacentini

20 Gennaio 2014

Donazione_pediatria_Lions

Pediatria, un nuovo monitor per l’osservazione dei bambini ricoverati nella Pediatria dell’ospedale di Piacenza. Il reparto diretto dal dottor Giacomo Biasucci ha recentemente ricevuto un dono molto gradito e utile da parte di tre Lions Club piacentini. Si tratta di uno strumento funzionale alla rilevazione di parametri preziosi quali frequenza cardiaca e respiratoria e saturazione dell’ossigeno nel sangue.
La donazione è stata ufficializzata nei giorni scorsi alla presenza del direttore generale Ausl Andrea Bianchi e del vice Governatore dei Distretto 108IB3 Massimo Alberti. Il manager dell’azienda sanitaria ha ringraziato i presidenti Lions Claudio Arzani (Piacenza Sant’Antonino), Giancarlo Ghizzoni (Piacenza Ducale) e Stefano Fochi (Bettola-Val Nure) che, nel corso dell’anno lionistico 2012/2013, hanno promosso e patrocinato il service.
“I Club di servizio – ha evidenziato il vice governatore Alberti, portando i saluti e il plauso del Governatore Cesare Omodeo Zorini, impossibilitato a partecipare – sono da sempre molto vicini alle esigenze del territorio”. Fedeli alla mission statutaria, ogni anno promuovono iniziative volte alla raccolta fondi e a garantire servizi in campo sociale e sanitario. “Il nostro motivo d’orgoglio – ha aggiunto – non è solo quello di reperire finanziamenti per i nostri progetti ma anche di sensibilizzare la popolazione”.
“Il reparto di Pediatria e Neonatologia dell’ospedale di Piacenza – ha evidenziato il dottor Biasucci – ha già avuto l’onore e il piacere di essere oggetto di donazioni sempre estremamente utili”. Iniziative come questa permettono di migliorare la pratica assistenziale quotidiana e completare la dotazione strumentale già a disposizione dei professionisti.
“Siamo grati ai Club Lions per la sensibilità dimostrata – ha concluso il direttore generale Ausl Andrea Bianchi – nei confronti del reparto e di tutti i piccoli pazienti”. In tempi di risorse sempre più contenute, l’apporto della comunità diventa prezioso per contribuire al miglioramento della qualità delle cure. “È per noi motivo di soddisfazione constatare che la comunità ha a cuore il proprio ospedale, riconosce l’eccellenza di questo reparto e partecipa in prima persona a migliorare il comfort, venendo incontro a quelle piccole esigenze degli operatori che possono contribuire a qualificare ulteriormente l’assistenza”.
Insieme al monitor, i Club Lions Piacenza Sant’Antonino, Piacenza Ducale e Bettola-Val Nure hanno donato alla Pediatria anche alcuni volumi per ragazzi, raccolti con l’aiuto del Centro di Lettura pubblica di Rivergaro. Alla donazione era presente anche il giovane Enrico Arzani: “Proprio da una malattia di mio figlio e dalla professionalità che ho riscontrato tra il personale della Pediatria – ha sottolineato Arzani senior – è scaturita l’idea di questo service”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà