Carcere delle Novate, detenuto prima si ferisce e poi distrugge la cella

21 Gennaio 2014

carcere novate

Ancora un grave episodio nel carcere di Piacenza: ieri sera, verso le 21, un detenuto straniero ha compiuto gesti di autolesionismo, tagliandosi in più parti del corpo. Dopo essere rientrato dall’ospedale, verso mezzanotte, ha distrutto tutti le suppellettili della cella. “Solo grazie al successivo intervento della polizia penitenziaria – affermano Giovanni Battista Durante, segretario generale aggiunto del Sappe e Francesco Campobasso, segretario regionale del sindacato – si è riusciti a riportare il detenuto alla calma. Questi fatti seguono quelli ancora più gravi della scorsa settimana e, ormai, si ripetono quasi quotidianamente, mettendo a dura prova il personale di polizia penitenziaria. Sarebbe opportuno un autorevole intervento dei vertici dell’amministrazione per trovare adeguate soluzioni che ripristinino a Piacenza condizioni di normalità”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà