Castelsangiovanni, i ladri non risparmiano nemmeno i tombini

21 Gennaio 2014

20140121-210957.jpg

In tempo di crisi anche i tombini in ghisa diventano merce appetibile da parte dei soliti ignoti. La conferma è arrivata quest’oggi a Castelsangiovanni quando il proprietario del fabbricato all’interno del quale era situato l’ex consorzio agrario, si è trovato faccia a faccia con un ladro colto in flagrante. Entrato con un possibile acquirente della struttura, il proprietario del capannone ha immediatamente notato come tutte quante le coperture in ghisa dei pozzetti di scolo fossero mancanti. Dopo un’ulteriore perlustrazione dell’area, l’ulteriore colpo di scena: un ragazzo sulla trentina era intento a sistemare gli oltre dieci manufatti, probabilmente per agevolarne il successivo carico a bordo di un automezzo. L’uomo sarebbe riuscito ad accedere alla struttura tranciando il lucchetto della porta principale. L’uomo si sarebbe dato alla fuga subito dopo essere stato colto sul fatto.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà