Pacchi di sale al posto di costosi cellulari: napoletano denunciato per tentata truffa

23 Gennaio 2014

Truffa cellulari (4)-800

Avvicinava in auto dei giovani, mostrava loro dei costosi cellulari dal finestrino e li invitava a salire sul veicolo per concludere la vantaggiosa trattativa, salvo poi “rifilare” agli acquirenti dei pacchi di sale; un tentativo di truffa andato in scena nel parcheggio dell’ospedale cittadino, sventato dai carabinieri che hanno denunciato un 41enne napoletano, già noto per precedenti specifici.
A lanciare l’allarme è stato ieri pomeriggio un giovane ecuadoriano, al quale l’uomo aveva proposto l’affare; la manovra ha insospettito il 20enne, amico di un connazionale che poche settimane prima aveva accettato la stessa proposta, consegnando 350 euro all’uomo e ritrovandosi con un marsupio pieno di sale al posto dello smartphone promesso.
I militari hanno fermato il napoletano e a bordo del suo veicolo hanno trovato cellulari e marsupi pieni di sacchi di sale, merce utile alla messa in scena del raggiro, posta sotto sequestro dalle forze dell’ordine.
Pare che il 41enne non sia lo stesso autore della truffa messa a segno nei giorni scorsi, anche se le modalità sono identiche; sul caso sono ancora in corso accertamenti.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà