Cazzotti all’autista dell’autobus: il giudice lo perdona

25 Gennaio 2014

20140124-224703.jpg

Nel 2012 colpì con calci e pugni l’autista di un autobus, ieri è stato perdonato dal giudice. Dunque, nessuna conseguenza per il 17enne che, sul mezzo pubblico alla periferia della città, dopo un diverbio con il conducente, secondo l’accusa, passó alle vie di fatto. L’autista dovette ricorrere alle cure del pronto soccorso e venne giudicato guaribile in cinque giorni. Un episodio che costò la denuncia dello studente alla procura dei minori di Bologna. Ieri, il giudice Luigi Martello ha perdonato il giovane, incensurato, che si è scusato del grave episodio di cui si è reso protagonista.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà