Piacenza

Seconda rapina alla Carisbo, una cliente: “Ho avuto paura”

29 gennaio 2014

foto

Secondo colpo in sette mesi alla filiale della Carisbo di via Veneto. Erano da poco passate le 12 quando due malviventi hanno messo a segno una rapina ai danni dell’istituto di credito. I due sono entrati con il volto nascosto dal maglione e indossavano un cappellino, si sono diretti verso una dipendente e con molta tranquillità e freddezza, senza impugnare armi né altri oggetti hanno detto: “Questa è una rapina se stati calmi non vi succederà niente”. Poi si sono fatti consegnare il denaro ma solo quello contenuto nei cassetti senza attendere l’apertura della cassa programmata per non correre il rischio di perdere tempo. Hanno quindi arraffato poche migliaia di euro e si sono dati alla fuga a piedi. Non si esclude che ad attenderli ci fosse un complice in auto. La banca era già finita nel mirino di una banda di rapinatori lo scorso 27 giugno 2013 che aveva rinchiuso dipendenti e clienti in uno sgabuzzino tenendoli di fatto in ostaggio durante il colpo e arraffando 60mila euro. Stamattina, all’interno dell’istituto di credito, si trovava anche una cliente; ha raccontato di aver avuto paura e di aver vissuto una brutta esperienza. Sul posto sono intervenuti i carabinieri del Nucleo Investigativo che hanno raccolto le testimonianze dei presenti e visionato i filmati registrati dalle telecamere a circuito chiuso a caccia di qualche indizio utile per l’individuazione dei rapinatori. Sono stati anche intensificati i controlli in zona.

Allarme rapina alla Carisbo di via Veneto –  Sul posto i carabinieri Banca chiusa è il cartello affisso alla filiale di via Veneto a Piacenza della Carisbo. In base alle prime informazioni si sarebbe trattato di una rapina. Sul posto i carabinieri stanno raccogliendo le testimonianze.

Rapina Carisbo via Vittorio Veneto

© Copyright 2021 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza Video Gallery

NOTIZIE CORRELATE