Barista pestato e rapinato in via San Siro: “Mai più solo al bar”

03 Febbraio 2014

barista

“Non resterò più solo al bar di sera”: non nasconde la paura il titolare del locale piacentino che ieri sera è stato brutalmente aggredito da una banda di rapinatori, in pieno centro storico.
L’hanno preso a pugni in volto, scaraventato contro il bancone del bar, colpito con due bicchieri di vetro in testa: il barista è stato vittima di un vero e proprio pestaggio, che gli è costato due costole rotte ed ecchimosi sparse su tutto il corpo.
Le ferite del 40enne, assalito mentre si trovava solo all’interno del locale, non sono solo fisiche: “Non credevo potesse accadere una cosa simile, sono finito a terra sanguinante – ha raccontato ancora incredulo ai microfoni di Telelibertà -; la paura c’è, ma d’altronde cosa posso fare? Non posso certo chiudere il bar” ha concluso con amarezza.

Notizia delle 11 – Episodio di violenza in pieno centro storico: ieri sera, verso le 22, tre rapinatori hanno colpito un bar di via San Siro. La banda ha aggredito il proprietario del locale, un piacentino di 40 anni che in quel momento si trovava solo all’interno del bar; l’uomo ha tentato di opporsi alla loro azione e ne é nata una breve colluttazione.

I malviventi, a volto scoperto, hanno però avuto la meglio e sono riusciti ad afferrare il registratore di cassa e 200 euro in contanti, per poi fuggire senza lasciare traccia.
Secondo le descrizioni raccolte i tre aggressori hanno circa 40 anni di età e sono di origine italiana. Il titolare, fortunatamente, non ha riportato lesioni importanti e ha rifiutato il trasporto al pronto soccorso della città. Grande però la paura: i gestori avevano già vissuto la brutta esperienza di una rapina circa due anni fa, in un bar di San Nicolò: “Non si può più lavorare tranquilli ” ha commentato amaramente la madre dell’aggredito.
Sul posto è intervenuta la polizia che ha avviato le indagini, mente la scientifica questa mattina è arrivata sul posto per eseguire degli accertamenti.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà