Acqua, domani la firma di Atersir. Trespidi: “I cittadini possono assistere”

06 Febbraio 2014

provincia2

“All’incontro di domani mattina per la firma del protocollo di intesa tra i Comuni del territorio provinciale piacentino e la Provincia di Piacenza relativo al progetto di fattibilità per la costituzione di una società a capitale misto ai fini dello svolgimento dei servizi idrico integrato e di gestione dei rifiuti solidi urbani nell’ambito territoriale piacentino potranno prendere parte i rappresentanti del Comitato Acqua bene comune così come i cittadini che volessero assistere al momento”. Così il presidente del Consiglio locale di Atersir Massimo Trespidi in risposta a quanto affermato dal comitato. “Si tratta – ha chiarito Trespidi – unicamente di un incontro dedicato alla firma di un protocollo: non saranno dunque previsti né ammessi interventi del pubblico, come da prassi negli incontri tecnici”.

Notizia delle 10.30 – E’ prevista domani mattina alle 11 in Provincia la firma di Atersir per lo studio di fattibilità di una società a capitale misto per la gestione di acqua e rifiuti. La seduta, a porte chiuse, è considerata dal comitato Acqua bene comune “un’offesa alla democrazia, alla partecipazione e al controllo popolare”. Il comitato in una nota, si scaglia contro la convocazione della seduta nonostante la mancata discussione in 5 comuni piacentini tra i quali il capoluogo. “Ma la principale offesa alla democrazia sta nel fatto che si sottoscriverà un protocollo che si basa su premesse erronee o già superate dalla normativa, in totale spregio agli esiti del referendum del 2011”. E’ quanto si legge nella nota di Acqua bene comune.

Acqua bene comune

 

 

© Copyright 2021 Editoriale Libertà