“Ha ereditato 67mila euro”: tentata truffa al parroco di Gropparello

06 Febbraio 2014

gropparello

“Ha ereditato 67mila euro”; una splendida notizia quella ricevuta il 23 ottobre scorso dal parroco di Gropparello, se non fosse che in realtà celava un tentativo di truffa. A informare don Ludovico Groppi, via telefono, è stata la presunta direttrice delle poste di Piacenza; la donna ha detto che una parrocchiana defunta aveva destinato la somma alla Chiesa, ma per entrarne in possesso era necessario effettuare immediatamente il pagamento delle tasse, ben 4.900 euro da versare su un conto corrente, tramite vaglia on line. Don Groppi si è subito insospettito e ha fatto qualche verifica, scoprendo che nulla tornava nel racconto della falsa direttrice e decidendo di rivolgersi ai carabinieri per denunciare il fatto. Gli accertamenti eseguiti sui numeri telefonici hanno permesso alle forze dell’ordine di risalire agli autori del tranello: si tratta di una banda di tre persone residenti nel torinese, denunciate per tentata truffa. I soggetti erano già noti per simili reati, sempre ai danni di istituti religiosi di varie località d’Italia.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà