Filiera latte: più sostenibilità per le aziende e più benessere per gli animali

11 Febbraio 2014

1 (3)

La parola d’ordine è sostenibilità. È quanto è emerso durante il convegno, all’Università Cattolica, “Sostenibilità, opportunità e criticità nella filiera latte post 2015”. “Dopo il 2015 non ci saranno più le quote latte e dunque occorrerà affrontare la sostenibilità della filiera sia dal punto di vista produttivo che da quello della trasformazione in modo diverso – ha confermato il docente della Cattolica Paolo Ajmone Marsan -, in particolare a essere considerata sarà l’attenzione all’ambiente sempre considerando la qualità dei prodotti”. Dello stesso avviso anche Il collega Luigi Calamari che ha aggiunto: “L’aspetto più importante riguarderà il benessere e la sostenibilità degli allevamenti: gli animali sono molto più esigenti del passato e dunque occorre adeguarsi in modo da garantire una produzione di latte con caratteristiche ottimali”.

2 (2)

© Copyright 2021 Editoriale Libertà