Parcheggiatori e automobilisti: “Spostare la telecamera ztl di via Gregorio X”

11 Febbraio 2014

20140211_170219_resized

Basta una cifra scritta male o copiata in maniera errata per far scattare 95 euro di multa. Solo che i frequentatori del parcheggio San Martino in fondo a via Roma lamentano che il disguido si sta verificando un po’ troppo spesso e chiedono al Comune di eliminare il problema alla radice: spostare la telecamera di via Gregorio X che sorveglia la zona a traffico limitato dall’incrocio con via Cavour all’intersezione con via X Giugno. Poche decine di metri che consentirebbero il libero accesso e la successiva svolta a destra, per poi accedere al posteggio. Gli automobilisti sarebbero più tranquilli e i gestori del parcheggio si vedrebbero di molto semplificata la vita. “Adesso dobbiamo compilare una sorta di schedario, con tanto di fotografie, che poi passiamo settimanalmente agli uffici di Seta, i quali a loro volta trasmettono i dati alla polizia municipale – dicono – in modo che chi ha lasciato la vettura da noi non sia multato per la mancanza del permesso ztl. Se però, per un banale sbaglio, ad esempio un 3 diventa un 8 in fase di copiatura, si attiva la procedura sanzionatoria: ovviamente noi abbiamo la controprova che tutto è regolare, ma l’iter è abbastanza lungo. Si potrebbe comodamente evitare qualsiasi disguido spostando la telecamera”.

I gestori spiegano poi che gli errori materiali e le dimenticanze rappresentano al massimo il 3-4 per cento dei casi e sostengono di essersi fatti carico personalmente delle sanzioni prese per colpa loro. Ovviamente non manca chi fa il furbo e prova a farsi rimborsare multe prese senza mai essere stato al parcheggio o avendoci lasciato l’auto di domenica o nei giorni in cui i gestori non sono presenti.

20140211_170215_resized

foto-800

© Copyright 2021 Editoriale Libertà