Stalking e botte all’ex moglie: 30enne patteggia un anno e sei mesi

12 Febbraio 2014

tribunale

Ha patteggiato una pena di un anno e sei mesi con la sospensione condizionale e 400 euro di multa il 30enne arrestato a metà novembre a Gropparello per stalking e per aver fatto irruzione nella casa dell’ex moglie, prima abbattendo una porta, poi picchiandola e spaccando mobili e suppellettili. Oggi all’uomo, operaio 30enne disoccupato, difeso dall’avvocato Vittorio Antonini, sono stati revocati gli arresti domiciliari. Gli atti persecutori che gli erano contestati erano cominciati qualche settimana prima dell’arresto con una lunga serie di sms minacciosi inviati all’ex moglie di 27 anni.

 

© Copyright 2021 Editoriale Libertà