Centinaia di firme raccolte nelle parrocchie contro l’azzardopatia

16 Febbraio 2014

20140216-154214.jpg
Più di duecento firme nella parrocchia del Preziosissimo Sangue, altre 150 a Caorso, altre 150 a Castelsangiovanni. Sono centinaia le adesioni alla mobilitazione “anti-slot” che oggi si è spostata nelle parrocchie, dove gli stessi sacerdoti, in linea con quanto chiesto dal vescovo Gianni Ambrosio, hanno spiegato ai cittadini l’importanza di una legge di iniziativa popolare che contrasti gli effetti “collaterali” del gioco d’azzardo patologico. Molti parroci hanno garantito di voler replicare l’iniziativa già domenica prossima dopo il successo della due giorni.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà