Cesi, i sindacati diffidano la dirigenza: “Basta pressioni sui lavoratori”

18 febbraio 2014

L'ingresso del Cesi in via Nino Bixio

Si fa sempre più delicata la questione relativa al Cesi di Piacenza. I sindacati di categoria hanno scritto una lettera di diffida alla dirigenza, che a loro avviso “sta adottando azioni unilaterali di ristrutturazione, che riguardano i lavoratori del laboratorio chimico, e di pressione sui lavoratori interessati dalle proposte di esodo incentivato”, chiedendo che venga attesa l’apertura di un tavolo di confronto riguardante le conseguenze del piano industriale per la sede di Piacenza.

La nota è stata inviata a sindaco di Piacenza, presidente della Provincia e assessore alle Attività produttive della Regione Emilia Romagna.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca

NOTIZIE CORRELATE