Profughi, notte sotto al Comune. Dosi: “Non possiamo fare di più”

18 Febbraio 2014

profughi comune

Trascorreranno la notte sotto ai portici del municipio alcuni dei profughi sgomberati questa mattina dalla sede dell’ex Circoscrizione 2. Si tratta di circa una decina di persone, tutte quante di origini africane, che proseguono nella loro azione di protesta nei confronti dell’amministrazione comunale.

Notizia delle 19 – “Non retrocederemo rispetto alle nostre posizioni, pur comprendendo le difficoltà che hanno attraversato, i profughi sono vivamente invitati a seguire il percorso intrapreso da tutti coloro che sono in una situazione di disagio. Il Comune non può prolungare l’accoglienza nella struttura di via XXIV Maggio”. Così il sindaco Paolo Dosi interviene sul problema del gruppo di profughi, per lo più africani, sgomberati questa mattina dalla sede dell’ex Circoscrizione 2 e ora in piazza Cavalli in segno di protesta. La trattativa è ancora in corso, alla presenza della polizia. Con tutta probabilità gli stranieri trascorreranno sotto a Palazzo Mercanti l’intera notte.

“Li invitiamo a rivolgersi ai servizi sociali” ha ribadito il primo cittadino, che ha parlato di un bisogno di aiuti diffuso e generalizzato tra la popolazione: “Sono 2.000 le persone che seguiamo direttamente, 200 delle quali ospitate in strutture direttamente riconducibili al Comune. Non possiamo fare di più”.

Notizia delle 15 – Nessun accordo sembra essere stato raggiunto tra Comune e il gruppo di profughi, che dopo lo sgombero di questa mattina da via XXIV Maggio, hanno raggiunto in corteo piazza Cavalli per un sit in sotto palazzo Mercanti. Il sindaco Paolo Dosi ha incontrato negli uffici del Comune alcuni rappresentanti: il primo cittadino ha chiarito che non sono state preventivate misure straordinarie per questa particolare situazione, ma che non intende disinteressarsi del loro futuro, rassicurandoli sulle possibilità, come per tutti i cittadini, di usufruire singolarmente dei canali dei servizi sociali per trovare una sistemazione. Temporaneamente ha consigliato loro di trovare ospitalità presso i loro amici. Al momento questa ipotesi non soddisfa il gruppo di giovani che sembrano intenzionati a rimanere sotto palazzo Mercanti.

In tutto sono 9 le persone che hanno dovuto abbandonare l’ex circoscrizione 2, mentre altri stranieri si sono uniti alla protesta per solidarietà nei loro confronti.

Notizia delle 10 – E’ in corso lo sgombero dei locali dell’ex Circoscrizione 2 di via XXIV Maggio occupati da una quindicina di cittadini stranieri, tra questi ci sono anche alcuni profughi del Ferrhotel. Polizia Municipale e Digos stanno provvedendo a liberare l’edificio e all’identificazione dei presenti. Ci sono stati momenti di tensione ma la situazione è sotto controllo. L’assessore ai servizi sociali del comune Stefano Cugini incontrerà il portavoce del gruppo nei prossimi giorni per valutare insieme una soluzione. Nove stranieri sono in possesso di regolare permesso di soggiorno, la posizione di alcune persone, accompagnate in questura per accertamenti, è ancora al vaglio.

20140218-222616.jpg

© Copyright 2021 Editoriale Libertà