Ferrhotel ancora “aperto” agli abusivi, porta sfondata da sigillare

18 Febbraio 2014

FERRO4

Mentre alcuni profughi si sono sistemati sotto la sede del Comune con tanto di valigie ed effetti personali e lì vi trascorreranno la notte, altre persone, come anticipato ieri, hanno divelto una delle protezioni che erano state poste dalle forze dell’ordine agli ingressi del Ferrhotel. Siamo tornati nella struttura accanto alla stazione ferroviaria per verificare la situazione e oggi pomeriggio il varco era ancora aperto. Chiunque potrebbe dunque accedere all’edificio e occuparlo abusivamente. All’interno le stanze sono fatiscenti e una parte della struttura è allagata a causa del rubinetto generale dell’acqua che è stato aperto e di un tubo che perde. Lungo i corridoi si trova di tutto: materassi, bottiglie di birra e coperte. Dieci giorni fa la polizia aveva sgomberato l’edificio dove per settimane avevano dormito cittadini di diverse nazionalità senza casa. Le porte principali sono state sigillate ma qualcuno ha tentato anche di entrare da una finestra con il rischio di cadere e farsi male.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà