Simone Desmarchelier, il console australiano con sangue piacentino

18 Febbraio 2014

Simone Desmarchelier

Scorre sangue piacentino nelle vene di Simone Desmarchelier, il console generale d’Australia in Italia che questo pomeriggio è stata ospite di Confapindustria per un incontro con le imprese del nostro territorio.
La mamma della diplomatica, Pizzica di cognome, è infatti cresciuta a Gossolengo e alcuni suoi parenti, in particolare la famiglia De Francesco, vivono ancora in città. Normale, quindi, che quando si nomina Piacenza le si illuminino gli occhi. “Bellissima città, si mangia benissimo e si vive ancora meglio”, ha detto la diplomatica in un italiano perfetto.

Simone Desmarchelier ha fatto tappa alla Nordmeccanica, una delle imprese fiore all’occhiello di Piacenza, dove è stata ricevuta dal presidente Antonio Cerciello e dal figlio Vincenzo. Chissà che non sia scoccata la scintilla per un futuro sbarco dell’azienda in Australia. “Da noi la meccanica italiana, soprattutto se di qualità come la vostra, può conquistare il mercato”, ha detto la console. “Per ora abbiamo una fabbrica in Cina e collaboriamo con un importantissimo cliente australiano, magari si potrebbe sviluppare un business in futuro”, ha risposto il patron Cerciello.

All’incontro presenti anche i vertici di Confapindustria Piacenza, guidati dal presidente Cristian Camisa e dal direttore Andrea Paparo.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà