Rimborsi in Regione: chiesto rinvio a giudizio per i leghisti Fogliazza e Parma

19 febbraio 2014

Regione emilia Romagfn

La Procura di Bologna ha chiesto il rinvio a giudizio per quattro consiglieri regionali del gruppo Lega Nord in Emilia-Romagna in carica nella scorsa legislatura. Si tratta di Mauro Manfredini, Roberto Corradi e dei piacentini Luigi Fogliazza e Maurizio Parma, quest’ultimo attuale vicepresidente della Provincia di Piacenza. Gli ex consiglieri del carroccio sono accusati di peculato per spese del gruppo consiliare, ritenute illecite. Il pm Morena Plazzi contesta a Parma, Manfredini e Corradi di essersi appropriati tra metà 2005 e metà 2009 di circa 24mila euro, indicando come di “natura istituzionale” iniziativa di natura prevalentemente partitica o elettorale; e a Manfredini, Corradi e Fogliazza circa 9.300 tra il 2009 e il 2010. Ancora Corradi, Parma e Manfredini sono accusati di peculato per la consulenza da 54.650 euro tra il 2006 e il 2010 a una collega di studio di Corradi, Parma e Manfredini, capigruppo, per aver attestato ai fini del pagamento la rispondenza delle spese allo scopo dello svolgimento delle attività del gruppo, Corradi, per aver selezionato e indirizzato la collega per attività di consulenza ‘nella stesura di provvedimenti.

Al momento non è stato possibile raggiungere telefonicamente Luigi Fogliazza, mentre Parma ha dichiarato di sentirsi assolutamente tranquillo: ” Sono certo di non aver violato alcuna legge, comunque per ora si tratta solo di una richiesta, non sono ancora imputato – ha spiegato l’esponente della Lega -; l’unica stranezza è che per gli stessi fatti io sia considerato parte lesa nel processo in corso a Reggio Emilia, mentre a Bologna rischio di essere tra gli imputati”.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca

NOTIZIE CORRELATE