Fratelli d’Italia, sabato e domenica Primarie a Piacenza e provincia

20 Febbraio 2014

Erika Opizzi e Tommaso Foti

Tempo di Primarie per Fratelli d’Italia: sabato e domenica prossimi i militanti e i simpatizzanti piacentini potranno esprimersi su dieci temi di attualità locale e nazionale, oltre che per la scelta del nuovo simbolo.

“Potranno votare tutti i cittadini dai 16 anni in su – hanno spiegato i consiglieri comunali Tommaso Foti e Erika Opizzi – ed esprimere al massimo tre preferenze per indicare i grandi elettori che avranno il compito di rappresentare il partito al congresso nazionale dell’8 e 9 marzo, in cui Giorgia Meloni è unico candidato nazionale. Saranno inoltre le “primarie delle idee”, i votanti avranno la possibilità di scegliere se essere favorevoli o contrari, barrando semplicemente la casella del sì o quella del no, a una serie di dieci proposte come l’uscita dell’Italia dall’Euro, l’importazione di merci che fanno concorrenza sleale al Made in Italy, il blocco dei flussi migratori, condonare le cartelle esattoriali, combattere l’evasione fiscale scaricando dalla dichiarazione dei redditi tutte le spese fatturate, l’elezione diretta del presidente della Repubblica, incentivare le famiglie numerose, vietare nuove sale giochi e slot machine, pretendere elezioni primarie per la scelta del candidato premier come condizione necessaria per l’alleanza nel centrodestra, la riapertura delle case chiuse. Si potrà infine scegliere quale sarà il simbolo ufficiale tra otto diverse possibilità”.

Questo l’elenco dei seggi in città e in provincia: sabato 22, dalle 9 alle 19, a Piacenza nella sede di Fdi di via Stradella, a Fiorenzuola in via Trento, a Morfasso in piazza Martiri Ungheresi di fronte al bar Oddi, a Podenzano in via Garibaldi e, dalle 9 alle 13, a Bettola in via Lungo Nure di fronte al bar Centrale; domenica 23, dalle 9 alle 13, a Piacenza nella sede di Fdi, a Lugagnano a nella sala Rossa di via Bersani, a Castelvetro nella sala Locatelli della biblioteca di piazza Emilio Biazzi e, dalle 9 alle 18, a Castelsangiovanni nel centro culturale di via Mazzini.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà