La crisi travolge anche il lusso: all’asta 240mila euro di gioielli

20 Febbraio 2014

L'articolo più prezioso finito all'asta

Spesso si sente dire che il settore del lusso non conosce la crisi, con i clienti più danarosi che non hanno mai smesso di spendere per prodotti anche molto costosi. Purtroppo questa teoria pare non si debba applicare a Piacenza, dove il 10 marzo andranno all’asta gioielli e preziosi per un valore di oltre 240mila euro. L’Istituto vendite giudiziarie ha pubblicato il bollettino relativo all’attività del prossimo mese, a spiccare ci sono ben 47 articoli tra anelli, orecchini, collane e bracciali che saranno venduti all’asta: si tratta in gran parte di gioielli Damiani (tra cui una collana da 40mila euro, un paio di orecchini da 17mila e un anello da 10mila) provenienti dal fallimento di un negozio piacentino, che si è visto pignorare i propri beni.

Il totale dei beni che saranno messi all’asta il 10 marzo è di 355mila euro, come ormai da abitudine negli ultimi mesi nell’elenco figurano anche macchine da lavoro, attrezzi, arredi e autovetture provenienti da imprese travolte dalla crisi e costrette a fallire.

Uno degli anelli all'asta

© Copyright 2021 Editoriale Libertà