Calcio: Piace, si ferma Benedetti. Pro Piacenza, Cazzamalli in panchina

22 Febbraio 2014

20140222-115441.jpg

Il campionato di serie D entra nella fase calda della stagione: undici partite al termine del campionato e, alle spalle della capolista Pro Piacenza è ormai partita la lunga volata a caccia di un posto per i play-off promozione. Una strada alla quale dovrà necessariamente ricorrere il Piacenza se non vuole abbandonare le residue speranze di una promozione in Lega Pro attraverso i possibili ripescaggi di fine stagione. Urge però un ritorno immediato al successo dopo le due sconfitte consecutive patite dalla squadra di Viali: domani alle 14.30, al Garilli, arriva il Caravaggio. La truppa biancorossa ha sostenuto quest’oggi la seduta di rifinitura alla quale non ha preso parte il classe 95 Mattia Benedetti che domani non sarà del match: probabile un rilancio dal primo minuto per il baby Minasola.

Tutt’altro scenario in casa Pro Piacenza dall’alto di un primo posto incontrastato: Franzini deve rinunciare a due pedine fondamentali come Marmiroli e Colicchio, fermati dal giudice sportivo, ma recupera il leader Cazzamalli che partirà però dalla panchina. Trasferta a Seriate contro un’Aurora che veleggia a metà classifica a quota 30 punti. Per i rossoneri la ghiotta opportunità di incrementare il bottino esterno: sono nove, su dodici gare disputate, le vittorie lontane dal Siboni, per una squadra specializzata in blitz esterni.

Per finire uno sguardo anche all’Eccellenza e ad un’altra capolista di casa nostra: il Fiorenzuola sarà di scena sul campo della Centese e, visto il concomitante scontro tra le due più immediate inseguitrici, Lentigione e Sanmichelese, potrebbe incrementare il proprio vantaggio comunque rassicurante di sei punti.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà