Piano Regionale rifiuti, opposizione in Provincia: “Scenario non condiviso”

22 Febbraio 2014

palazzo provincia

Non piace all’Italia dei Valori e neppure all’Ente di via Garibaldi l’approvazione del Piano regionale di gestione dei rifiuti: un vero e proprio “colpo di mano” secondo Luigi Gazzola, consigliere provinciale e segretario Idv piacentino, il quale sostiene che il decreto comporti l’arrivo a Borgoforte di rifiuti provenienti da tutta Italia e, di fatto, l’annullamento dei Piani locali.
“Uno scenario non condiviso” per il presidente provinciale Massimo Trespidi: “Non c’è stato un confronto né la possibilità d’interloquire, il quale ha aggiunto che sono in corso di preparazione osservazioni per la modifica di alcuni punti del Piano. Note che saranno presentate ufficialmente entro la prossima settimana”.
Sulla questione è intervenuta anche Sabrina Freda, segretario regionale Idv, ma soprattutto ex assessore nella giunta emiliano romagnola: “ Il Piano rifiuti è stato il mio principale motivo di scontro, non capisco come sia possibile che chi predica partecipazione e coinvolgimento possa approvare un simile provvedimento senza discuterlo in assemblea”.
Il sottosegretario alla Presidenza della giunta regionale Bertelli ha risposto alle polemiche dichiarando che non c’è in atto alcun blitz. L’intenzione è di sottoporre il Piano all’Assemblea legislativa, mentre le finalità sono di garantire l’autosufficienza non consentendo l’uso degli impianti per rifiuti provenienti da altre regioni.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà