Centro recupero animali selvatici pronto a maggio. Ogni anno 400 “salvataggi”

25 Febbraio 2014

animali selvatici feriti

La prima fase di ripulitura e riqualificazione è stata ultimata e da maggio il primo Centro recupero animali selvatici della provincia sarà operativo a tutti gli effetti: un progetto promosso dall’associazione Piacenza Wildlife che oggi pomeriggio ha aperto le porte della nuova sede di Trebbiola (Niviano) a istituzioni e volontari per accompagnarli in un tour della struttura (un’area rurale di oltre 400 metri quadrati) e illustrare tutte le attività che si svolgeranno all’interno.

“Fino ad oggi gli animali selvatici che venivano recuperati nel piacentino erano indirizzati ai centri di Parma – ha spiegato Massimo Trespidi, presidente della Provincia -; abbiamo deciso di stanziare 10mila euro per colmare questa lacuna”.

Secondo i promotori dell’iniziativa i salvataggi di animali selvatici sono oltre 400 all’anno, a carico di volontari o semplici cittadini, che intervengono autonomamente in soccorso di cuccioli in difficoltà o bestie ferite in incidenti stradali. “Oltre ad offrire le giuste cure agli animali, sarà possibile monitorarli più attentamente anche dal punto di vista sanitario, evitando il diffondersi di certe malattie – ha spiegato il veterinario Riccardo Rossi, a capo dell’associazione -; speriamo che nel tempo il Centro possa trasformarsi in uno spazio per i ricercatori, attirando gli studenti delle facoltà di scienze naturali o veterinaria di Parma e Milano”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà