Acquisti su internet: paga 140 euro per prodotti di bellezza mai recapitati

11 Marzo 2014

cosmetici

“Ci dispiace, ma non siamo più in grado di offrire questo servizio”: è la lettera recapitata nei giorni scorsi da un’azienda di cosmetici on line a una 30enne piacentina, abbonata da settembre a uno dei servizi offerti dalla ditta alla cifra di 140 euro. La giovane aveva pagato l’intera somma per ricevere a casa ogni 30 giorni, per un intero anno, una scatola contenente prodotti cosmetici e trucchi vari, a un prezzo vantaggioso: le prime confezioni sono state regolarmente consegnate, poi nell’inverno sono iniziati i primi problemi. La merce arrivava in ritardo ed era di prezzo inferiore rispetto a quella illustrata nella brochure. A gennaio il mistero è stato svelato dalla stessa azienda che ha chiarito alla cliente di non poter più inviare i prodotti, a causa della prossima chiusura. Nessun riferimento invece a un eventuale rimborso dei 140 euro. La 30enne, decisa a recuperare la somma già versata, si è rivolta a Federconsumatori, che ha avviato le pratiche del caso.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà