“Ampia alleanza civica”, il leghista Stefano Cavalli apre ai grillini

12 Marzo 2014

Stefano Cavalli

Un’alleanza con tutte le forze civiche che non si riconoscono nell’attuale sistema politico italiano, grillini compresi, ancor più dopo le aperture del leader Beppe Grillo a macroregione e federalismo. La proposta è del consigliere regionale leghista Stefano Cavalli, che candida “Piacenza a diventare un laboratorio politico per la sperimentazione di un’ampia alleanza civica”, in cui il Carroccio partecipa “col proprio patrimonio di idee”.

L’invito è rivolto a cittadini, associazioni, agli stessi grillini, che “hanno molti punti di contatto con la Lega Nord: la vicinanza al territorio, la spinta anti-sistema, la sensibilità per i tempi ambientali”.

Ma – ammonisce Cavalli – “non basta scardinare, occorrono progetti per essere vicini ai bisogni dei cittadini, ancor più in questi tempi di crisi”. “I contenuti della Lega – lo dimostrano le aperture di Grillo – sono ampiamente condivisibili anche da chi leghista non è”.

Qualche esempio: “Il diritto ad essere padroni a casa nostra, la lotta all’immigrazione selvaggia, la battaglia contro una pressione fiscale soffocante che continuiamo a sostenere per ingrassare le avide casse di Roma”. Non mancano “federalismo” e “macroregione”, le due istanze che Grillo ha fatto sue nei giorni scorsi. “Convergere sui contenuti si può”, sostiene Cavalli, è però “necessario lasciarsi alle spalle preconcetti e atteggiamenti ideologici”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà