Disturbi alimentari, boom di giovanissimi. Il 21 marzo giornata informativa

14 marzo 2014

disturbi-alimentari-2

L’Unità Operativa semplice di Nutrizione Clinica della Medicina Interna, con tutta la rete attivata dall’ospedale Guglielmo da Saliceto, aderisce alla terza Giornata Nazionale del fiocchetto Lilla per la prevenzione dei disturbi del comportamento alimentare (Dca). L’equipe del reparto sarà messa a disposizione di chiunque voglia chiedere informazioni sul percorso attivo a Piacenza, formato da psicologi, medici, nutrizionisti e psichiatri: il primo colloquio informativo si terrà il 21 marzo nel pomeriggio, dalle ore 13 alle ore 17. Sono stati presi in carico dall’Ausl di Piacenza nel solo 2013 da questo programma 380 pazienti (dato fornito dal dipartimento di Salute Mentale). Accanto a un’attività di tipo ambulatoriale, è previsto per i casi più gravi il ricovero che nello scorso anno ha riguardato ventisette persone. “Vediamo pazienti sempre più giovani – ha detto il referente del sistema, il medico psichiatra Giuliano Limonta -. Mentre fino a pochi anni fa, il picco d’esordio si assestava intorno ai 15-18 anni, adesso è sceso addirittura agli 11-13 anni. E non mancano anche i casi tardivi, con pazienti over 25”.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca

NOTIZIE CORRELATE