Fiocco Lilla, disturbi dell’alimentazione: “Fondamentale l’autostima dei ragazzi”

21 Marzo 2014

fiocco lilla dca

Il reparto dell’Unità Operativa semplice di Nutrizione Clinica della Medicina Interna ha aperto le sue porte oggi in occasione della terza Giornata Nazionale del “Fiocchetto Lilla” per la prevenzione dei disturbi del comportamento alimentare (Dca). Tra le richieste degli esperti, l’attivazione di una rete di sostegno che coinvolga in prima linea le scuole, perché i sintomi del disturbo vengano riconosciuti e intercettati il prima possibile, e la chiusura dei siti on line “pro-ana” che contengono informazioni, veri e propri comandamenti, per chi vuole essere anoressica. «Questa purtroppo è una malattia di cui si parla troppo poco – commenta la dottoressa Mara Negrati, responsabile del reparto -. Abbiamo parlato con genitori preoccupati e addolorati perché il figlio non vuole farsi curare, e con altri che invece hanno chiesto come fare per prevenire l’insorgere di un disturbo del comportamento alimentare – precisa la dottoressa Negrati -. È fondamentale concentrarsi sull’incremento dell’autostima: è questa che deve essere rinforzata».

© Copyright 2021 Editoriale Libertà