Questione profughi: domani mattina in prefettura summit con i sindaci

23 Marzo 2014

20140323-154756.jpg

Domattina alle 11, in prefettura è convocato un tavolo di confronto durante il quale si farà il punto riguardo alla delicata questione profughi. Sono chiamati in causa tutti quanti i sindaci della provincia e saranno probabilmente assunte importanti decisioni circa possibili nuove destinazioni dei 40 africani giunti nella nostra città venerdì scorso e ora sistemati in un albergo cittadino, a Gragnano e a Piacenza nella struttura di assistenza di Santa Maria di Campagna.

Nel frattempo, gli assessori leghisti del comune di Cortemaggiore si scagliano contro la prefettura. Motivo del contendere, l’eventualità di ospitare parte dei profughi africani giunti a Piacenza venerdì scorso, all’interno del convento francescano del paese. Matteo Rancan e Luigi Merli parlano di “scelta dissennata visto che si tratta di un convento del ‘400, con chiostri e opere d’arte, un’opera da valorizzare e da mostrare ai turisti, non certo da utilizzare come albergo per i profughi. A Cortemaggiore, tra l’altro, la pressione degli stranieri – anche sul welfare locale – è già piuttosto elevata, nuovi arrivi non sarebbero sostenibili”. Per questo gli assessori del Carroccio si dicono pronti “ad alzare le barricate, presidiando la struttura, se sarà necessario”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà