Basi aperte compie 17 anni: gemellaggio tra scout piacentini e romani

26 Marzo 2014

Basi Aperte a Spettine 2014
L’associazione scout Agesci ha presentato questa mattina, alla base scout di Spettine in Valnure, il calendario e gli obiettivi del XVII°  anno di “Basi Aperte”, il programma rivolto agli studenti perché possano apprezzare attraverso il gioco o l’avventura, secondo il metodo scout, il vivere a contatto con l’ambiente naturale per conoscerlo e tutelarlo. Quest’anno – come hanno illustrato agli ospiti i dirigenti scout Sergio Cametti, responsabile nazionale del progetto, Gigi Menozzi, Franco Veneziani e Norberto Ramella, dirigenti piacentini – sono oltre un migliaio gli studenti piacentini che con i loro insegnanti hanno aderito all’iniziativa. Le giornate, iniziate il 20 marzo, proseguiranno sino al 20 maggio. Novità di quest’anno il gemellaggio, all’insegna della “cittadinanza attiva”, di studenti delle Medie di Pontenure e di Roma che trascorreranno quattro giorni alla base scout di Bracciano. Complimenti ai volontari dell’associazione e ai docenti che collaborano sono arrivati dal presidente della Fondazione di Piacenza e Vigevano Francesco Scaravaggi, dal sindaco di Bettola Sandro Busca e dall’assessore del Comune di Piacenza Giorgio Cisini intervenuto in rappresentanza del sindaco Dosi.

Nel corso della presentazione è stato realizzato un collegamento video-audio con la dirigente scout e docente dell’istituro Raineri, la piacentina Margherita Boselli che si trovava a Tolosa proprio per illustrare ad un convegno internazionale di insegnanti l’esperienza di “Basi Aperte”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà