Preleva di nascosto 2mila euro dal conto del padre: finisce in tribunale

26 Marzo 2014

20140326-145725.jpg

Ha effettuato una dozzina di prelievi dal conto corrente del padre e questa mattina è dovuto comparire in tribunale perché accusato di utilizzo indebito di carta di credito. Il fatto è avvenuto a Castelsangiovanni: un 72enne si era accorto di misteriosi prelievi sul proprio conto bancario e aveva sporto denuncia ai carabinieri che, svolte le indagini, hanno identificato il responsabile nel figlio 43enne dell’anziano. L’uomo aveva effettuato una dozzina di prelievi nei primi mesi del 2012, per un importo complessivo di circa 2mila euro.
Il genitore, sorpreso per la scoperta fatta dalle forze dell’ordine, si è detto pronto a ritirare la denuncia, ma l’iter giudiziario ha fatto il suo corso e questa mattina si è svolta la prima udienza del processo, poi rinviato al 24 aprile.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà