Psc, ordine del giorno per recuperare i bastioni. Tasi, l’opposizione attacca

31 Marzo 2014

bastione cornegliana

Prosegue in consiglio comunale la discussione sul nuovo Piano strutturale comunale. Oggi la seduta è stata dedicata alla trattazione degli ordini del giorno arrivati dalle varie forze politiche. Promosso con i voti della maggioranza e con qualche sì dall’opposizione quello del democratico Christian Fiazza per l’acquisizione dal Demanio di tutti i bastioni della antica cerchia muraria. “Sarebbe un modo per restituirli alla città – ha spiegato – coinvolgendo le realtà imprenditoriali e associative del nostro territorio”. Domani la discussione sul Psc prosegue con gli emendamenti, il voto finale potrebbe arrivare lunedì prossimo.

L’opposizione non si è però dimenticata anche degli altri temi che stanno infiammando il dibattito politico. In particolare il centrodestra si è scagliato contro l’aliquota Tasi prima casa, fissata dalla giunta al 3.3 per mille. “E’ l’ennesima stangata che la sinistra riserva ai proprietari di casa – ha detto Tommaso Foti di Fratelli d’Italia – a cui continua a chiedere soldi. Perchè invece la giunta Dosi non riduce gli sprechi e lascia nel cassetto progetto inutili e molto costosi, come la riqualificazione di via Dante o della zona del Corso?”. “Tra l’altro – ha aggiunto Marco Tassi del Pdl – via Venturini diventerà una camera a gas come via Borghetto, visto il carico di traffico che vogliono riversarvi. Sarebbe meglio ascoltassero i cittadini e i loro problemi”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà