Il Consorzio agrario di Piacenza ora controlla quello di Milano e Lodi

02 Aprile 2014

20140402-060912.jpg
Si è conclusa positivamente, presso un importante studio notarile di Milano, l’operazione iniziata poco più di un anno fa che ha visto protagonista il Consorzio agrario di Piacenza, che ha stipulato l’ufficiale contratto di acquisto del Consorzio agrario di Milano e Lodi, allargando così il proprio raggio di azione ad un territorio molto vasto ed assai interessante. Il percorso di avvicinamento era iniziato a febbraio 2013 quando era stato firmato un contratto di affitto di ramo d’azienda: un’operazione che si era resa necessaria in seguito alla crisi del Consorzio agrario di Milano e Lodi. Con l’intervento piacentino è partito un piano di riorganizzazione, mentre il Cap di Piacenza ha considerevolmente ampliato il proprio territorio di riferimento, spaziando nelle province di Milano, Lodi, Monza e in Brianza.
Altri dettagli sul quotidiano Libertà.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà