Ferì “bomber” Camozzi con un bicchiere: chiesti 8 mesi di pena

03 Aprile 2014

camozzi

Otto mesi di pena sono stati chiesti dal pm Antonio Rubino per il giovane piacentino accusato di aver ferito con un bicchiere Jacopo Camozzi, un nome noto nel mondo del calciodilettanti. I fatti finiti in Tribunale erano avvenuti nel novembre del 2011 in un locale della città dove i due furono protagonisti di una discussione al termine della quale l’imputato avrebbe colpito al volto Camozzi con un bicchiere che si spezzò e lo ferì alla guancia. L’imputato, difeso dall’avvocato Giandanese Nigra ha sempre negato l’accusa sostenendo che si era trattato di un fatto accidentale: in base a questa versione il bicchiere si sarebbe spezzato a terra e la ferita alla guancia sarebbe stata provocata dalla caduta della vittima sui frammenti. Per la parte lesa sono stati chiesti anche 10mila euro come provvisionale. Il giudice Maurizio Boselli ha rinviato il processo per la sentenza.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà