Piazza Cittadella: fronte del no al parcheggio sotterraneo

03 Aprile 2014

20140403-230650.jpg

È ufficialmente partito il percorso partecipato che dovrebbe portare al master plan per la sistemazione di Piazza Cittadella. Si è svolta infatti questa sera all’auditorium S.Ilario la riunione convocata dal comune di Piacenza che ha visto la partecipazione di residenti della zona, ma anche di numerosi professionisti: architetti, geologi e pure esperti in urbanistica hanno proposto alternative al progetto di riqualificazione che parte sì “da un foglio bianco” come ha detto l’assessore ai lavori pubblici Giorgio Cisini, ma è vincolata da un punto fermo: se gli scavi non faranno emergere reperti o manufatti storici di notevole valore, la realizzazione del parcheggio sotterraneo è certa “alla luce di un contratto già firmato e non rescindibile con la ditta che si è aggiudicata il bando” ha detto ancora Cisini.
Vincoli che hanno sollevato più di un dubbio da parte dei cittadini presenti. “Piazza Cittadella deve riacquistare dignità – ha detto Marco Natali di Legambiente – e per questo ripropongo la nostra idea di realizzare un parcheggio a duecento metri di distanza da piazza Cittadella, nella vecchia area degli sfascia carrozze, all’esterno delle mura farnesiane”. È soltanto una delle numerose ipotesi alternative e che coinvolgerebbero pure la stazione degli autobus che dovrebbe essere trasferita nell’area di Borgo Faxhall.

20140403-230706.jpg

© Copyright 2021 Editoriale Libertà