Forzano la porta di San Giuseppe all’ospedale. Chiuso per furto

07 Aprile 2014

20140407-151744.jpg

“Chiuso per furto”: è la scritta che compare sui cartelli apposti da ieri ai due portoni d’ingresso della chiesa di San Giuseppe, luogo di culto dell’ospedale cittadino, affacciato su via Campagna. Un’amara sorpresa per i fedeli che ogni giorno si recano nel piccolo oratorio cinquecentesco, per pregare o partecipare alla messa.
I ladri, purtroppo, non risparmiano neppure gli edifici sacri: nei giorni scorsi San Giuseppe è infatti stata vittima di una sgradita intrusione. Qualcuno ha preso di mira l’ingresso, riuscendo a forzare la porta in legno e introducendosi all’interno.
La scoperta è stata fatta nel fine settimana: “Di quanto accaduto si è resa conto una suora alle 2 del pomeriggio e mi ha subito avvisato – ha riferito don Alfonso Calamari, parroco della chiesa di San Giuseppe – la porta era stata letteralmente spezzata in due.”
I responsabili hanno provveduto a chiudere temporaneamente la chiesa e a contattare un falegname per riparare i danni. Purtroppo in passato la chiesa di San Giuseppe era già stata presa di mira da atti vandalici e ladruncoli che avevano puntato alla cassettina delle offerte, rompendola.
Dall’edificio, fortunatamente, pare non sia stato sottratto nulla, ma per il momento resta ancora chiuso al pubblico. Del fatto sono stati informati i carabinieri.

20140407-151818.jpg

© Copyright 2021 Editoriale Libertà