Cure negli Usa, il Tar dice no: “Può farle a Villanova”

08 Aprile 2014

20140407-213338.jpg

I giudici del Tribunale amministrativo di Parma hanno bocciato il ricorso del giovane piacentino che chiede all’Ausl un contributo per cure fisioterapiche speciali da effettuarsi negli Usa. Secondo i magistrati, che per la decisione si sono avvalsi di relazioni mediche, trattamenti con la medesima efficacia si possono ottenere anche nel nostro Paese e precisamente nell’ospedale Giuseppe Verdi di Villanova. L’avvocato della famiglia valuterà se presentare un ulteriore ricorso.

Nel 2012, a dieci anni da un intervento chirurgico che aveva riacceso la speranza, seguito da numerosi viaggi negli Stati Uniti, la famiglia del ragazzo con un handicap alle gambe chiede ancora di poter usufruire dei contributi per effettuare nuove cure negli Usa. Ma questa volta l’Ausl di Piacenza dice no. E scatta il ricorso al Tar, che nei giorni scorsi si è pronunciato. I magistrati amministrativi nella sentenza fanno riferimento al parere rilasciato all’Ausl di Piacenza dal Centro regionale di riferimento di Ferrara: «I trattamenti proposti nel centro Usa possono essere effettuati da parte del centro di riabilitazione Giuseppe Verdi di Villanova».

© Copyright 2022 Editoriale Libertà