Movimento 5 Stelle: “I soldi di un lascito al canile andavano usati diversamente”

11 aprile 2014

Canile

Il Comune di Piacenza ha utilizzato un lascito testamentario di una piacentina per lavori di manutenzione straordinaria delle aree esterne e degli impianti del canile. Una operazione che solleva le perplessità del Movimento 5 Stelle, che tramite una interrogazione vuole chiarimenti: “Il lascito testamentario da 18.500 euro – chiedono i consiglieri grillini – ha un vincolo di destinazione ad uso esclusivo degli animali ospiti del canile comunale. La manutenzione straordinaria degli immobili deve considerarsi come un incremento di valore dell’immobile e quindi ad esclusivo vantaggio del proprietario, quindi può considerarsi come rispettosa del vincolo testamentario che era destinato all’uso esclusivo degli animali ospiti del canile? Perchè non si è pensato di utilizzare la somma destinata agli ospiti del canile per il recupero dei cani mordaci o difficili, onde favorire il reinserimento degli animali destinati ad essere con il tempo soppressi e agevolare la loro adottabilità?”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca

NOTIZIE CORRELATE