Lanciò una bomba carta allo stadio, Daspo per un ultrà della Cremonese

14 Aprile 2014

tifoso

Per cinque anni non potrà frequentare i luoghi dove si svolgono manifestazioni sportive di calcio: il questore di Massa Carrara Francesco Misiti ha emesso stamani un provvedimento di Daspo, nella misura massima consentita, nei confronti di un 32enne ultrà della Cremonese, residente nel Piacenza, che il 6 aprile scorso aveva fatto esplodere una bomba carta allo stadio dei Marmi di Carrara durante la gara Carrarese-Cremonese valida per il campionato di calcio di Lega Pro Prima divisione. Il tifoso era stato arrestato il giorno dopo la partita. Oggi il gip di Piacenza ha convalidato l’arresto dell’ultrà che si trova ai domiciliari.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà