Ambulanti di via Sopramuro: “Abbandoniamo il mercato”

16 Aprile 2014

mercato (34)-800

Sono ancora in attesa di vedere scritto nero su bianco che verranno spostati in piazza Cavalli gli ambulanti di via Sopramuro ai quali il Comune aveva promesso di trovare al più presto una soluzione per “salvarli” dalla desolazione. “Non riusciamo più a coprire le spese – dicono – e se andiamo avanti così saremo costretti a lasciare il mercato di Piacenza. In questa via il lavoro è calato dell’80% ma noi continuiamo a pagare un plateatico da “centro storico”. Si parla di cifre che sfiorano i 1.400 euro all’anno per due mattine alla settimana. “Sono sotto di 30mila euro – dice la titolare di un banco – prima ero in piazza Cavalli e riuscivo a “sopravvivere”. Ci mostra il cassetto del registratore di cassa praticamente vuoto: “Ho speso 150 euro di materie prime e se va bene porto a casa 50 euro”. Il passaggio nella via è oggettivamente scarso e si contano pochissimi clienti. Basta spostarsi di pochi metri e raggiungere la piazza per vedere come, nonostante la crisi, gli altri ambulanti riescano a lavorare. Il Comune avrebbe dovuto dare una risposta entro la fine di marzo ma ad oggi la situazione non è cambiata.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà